Vcast, il “videoregistratore cloud” è nuovamente online!

Vcast

Vcast, prima conosciuto come Faucet è un servizio “cloud” che permette di registrare trasmissioni dei canali televisivi in chiaro, scaricarle, trasformando qualsiasi programma televisivo in un Podcast, generando quindi una forma di palinsesto personalizzato: un vero e proprio sostituto al tanto amato vecchio videoregistratore.
Il servizio è stato attivo per molti anni (almeno dal 2007) ed ha smesso di funzionare  nel 2011. Non so se potrà essere ancora utile, ma Vcast è tornato online e si è evoluto!

Ora Vcast permette di registrare trasmissioni TV e le invia direttamente sul vostro cloud a scelta tra Google Drive, One Drive di Microsoft o pCloud.
Piccolo appunto personale, per un argomento che tratterò più avanti: Questa funzionalità rende il servizio un’ottima integrazione con i NAS Synology, l’applicativo Cloud Sync e di conseguenza “alimentare” il Plex.

Registrare un programma TV è estremamente semplice, basta impostare canale ed orario della trasmissione, al termine della registrazione, il file verrà caricato sullo spazio cloud.

Vcast è gratuito e permette di registrare 16 ore al mese in qualità SD.
Per 25€ all’anno, la versione Premium, 32 ore al mese e la registrazione a 576p.
Se non dovesse bastare con 30€ all’anno, la versione Premium+ porta le ore mensili a 64 e registrazioni a 720p.

Alla prima iscrizione, sarà attivo Premium+ in prova per 15 giorni.

Tag:

5 commenti su “Vcast, il “videoregistratore cloud” è nuovamente online!”

    1. Salve, mi risulta che su Qnap veniva implementato il supporto per svariati servizi cloud.

      In the upcoming QTS 4.2.0 (beta in mid June, official release in late July), QNAP will release a new CloudDrive QPKG. There will be 6 cloud services included in the current CloudDrive QPKG: Dropbox, Google Drive, Box, Yandex, Amazon Cloud Drive, OneDrive.

      Le risulta? Se si, basterà utilizzare uno di questi servizi come spazio archiviazione del videoregistratore Vcast e lo aggiunge al Qnap.
      Se non è così, troviamo un’altra soluzione!

  1. credo si tratti di questo “Connect to CloudDrive”
    me lo studio
    Dopo avere installato questo add-on, è possibile connettersi in remoto a un servizio cloud (ad esempio Dropbox, Microsoft OneDrive, Google Drive, Amazon Cloud Drive, Box o Yandex Disk) in File Station. Con la connessione remota in File Station, è facile completare qualsiasi attività di gestione file, come la copia e lo spostamento dai servizi cloud al NAS oppure dal NAS ai servizi cloud. Nota: I limiti dell’account dei servizi cloud possono influire sui tipi di file che è possibile trasferire. Controllare i dettagli dell’account con il servizio cloud per maggiori informazioni su quali file possono o non possono essere trasferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *